In futuro i porti potrebbero essere costruiti dai Geometri

Nel corso del Blue Economy Summit, organizzato dal 9 al 12 aprile, verrà presentata dal Presidente del Collegio Geometri e Geometri Laureati della provincia di Genova Luciano Piccinelli la figura del geometra come “Tecnico superiore esperto in costruzioni in ambito portuale, costiero, fluviale e lacustre”. Ci sarà anche la figura del geometra al centro dell’evento Blue Economy Summit previsto a Genova dal 9 al 12 Aprile 2018, appuntamento dedicato ai protagonisti istituzionali ed imprenditoriali del territorio che utilizzano il mare, le coste ed i fondali come risorse per attività industriali e per lo sviluppo di servizi.

Il Presidente del Collegio Geometri e Geometri Laureati della provincia di Genova Luciano Piccinelli parteciperà in qualità di relatore durante la sessione “Centri di ricerca, industria ad alta tecnologia, formazione: un polo di eccellenza per lo sviluppo del cluster marittimo portuale” ed in particolare in occasione della tavola rotonda intitolata “I percorsi di ricerca, sviluppo tecnologico e formazione”.

Nel suo intervento il Presidente del Collegio Geometri e Geometri Laureati della provincia di Genova parlerà della nuova edizione del corso in qualità di “Tecnico Superiore per le Costruzioni in Ambito Portuale, Costiero, Lacustre e Fluviale” riservato ai diplomati degli Istituti CAT.

“Una formazione qualificata, moderna attenta ad aspetti territoriali particolari come quella fornita dal corso in Geometri del Mare è un reale valore aggiunto sia alla libera professione sia a incarichi professionali specifici in ambito marino, costiero e lacustre che vorremo diventasse un valore aggiunto per la nostra città” – commenta il Presidente Piccinelli – “Un corso di tale portata è unico in Italia ed è per questo che il nostro Collegio si è molto speso perché riuscisse a vedere la luce e ora, dopo tre edizioni andate a buon fine, perché possa continuare a vivere. Confidiamo di riuscire a riprendere a breve con una nuova edizione che auspichiamo possa uniformarsi al programma delle lauree professionalizzanti”.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>